Login
  Registrati ora!
  Carrello
Richiedi assistenza
Novità Offerte Chi Siamo Spedizioni Condizioni Contattaci
Cerca:

Diventa un esperto d'igiene orale con gli spazzolini elettrici

Se il prodotto é esaurito clicca su aggiungi al carrello e scopri il prezzo piu' conveniente online

 
Categorie  
 
ADATTI A  
 
Produttori  
 
Informazioni  
Chi Siamo
Registrazione dei dati
Metodi di pagamento
Aiuto
Rendere un prodotto difettoso
Privacy
Diritto di Recesso
Garanzia Sui Prodotti
Condizioni e Diritti
Tematiche Dentali
Declino di ResponsabilitÓ
Tecnica di spazzolamento dei denti
Fai un regalo
Diventa un nostro partner
Punti fedeltÓ sui tuoi acquisti
Lista dei Desideri
Centri Assistenza Oral B Braun | CODICE SCONTO ROTTAMAZIONE
Codice Sconto
Cookie Policy
FAQ
 
Newsletter  
Indirizzo Email:

Nome:

Informativa sulla Privacy

 

spazzolinodadenti.com_e_su_facebook


estensione_di_garanzia dei prodotti Oral B Braun

pulizia e cura del denti

pulizia e cura del denti

La prevenzione dentale inizia dai piccoli gesti quotidiani.


Impegnarsi nella cura di denti e gengive, ripaga in qualita’ di vita.  


I denti sono i nostri strumenti naturali per masticare e digerire il cibo, per garantire il benessere di stomaco e intestino e, sono indispensabili per una corretta e chiara fonetica, parlare e pronunciare chiaramente i diversi tipi di parole e suoni sarebbe impossibile senza la dentatura; inoltre donano al viso una forma armoniosa e piacevole. Avere i denti sani, denti bianchi e puliti e una bocca fresca, evita la formazione dell’alito cattivo assicurandoci maggior facilita’ nei rapporti sociali.
Poter sfoggiare un sorriso smagliante, da un grande senso di sicurezza e ci rende spontanei con chi ci sta davanti: la spontaneità di un sorriso, facilita ogni momento della giornata, sia nei rapporti di lavoro che con gli amici, senza dimenticare che il sorriso è una potente arma di seduzione.
Ecco perche’ e’ cosi’ importante prendersi cura dei propri denti e nel miglior modo possibile.

Che conseguenze provoca trascurare i denti?


Il  primo effetto negativo è la formazione della carie dentaria, che necessitera’ di  otturazioni dentali o intarsi per essere curata dal dentista. Se poi trascureremo anche la carie, la polpa del dente potra’ contaminarsi ed evolversi in necrosi,  richiedendo quindi una devitalizzazione; il risultato di tanta negligenza sara’: dolore, dente rovinato per sempre e tanti soldi dal dentista.
Un altro grave aspetto derivante dalla trascuratezza della bocca sono le malattie gengivali, la causa principale della perdita dei denti. Le patologie gengivali sono condizioni che possono essere evitate con una buona alimentazione, una corretta igiene orale, e con regolari visite dentistiche di controllo. Perdere i denti significa perdere qualita’ di vita e voglia di sorridere, sara’ poi necessario ripristinarli  con ponti dentali, protesi mobili, o impianti, e se il dentista costa caro per curare le carie figuriamoci per rimettere i denti che abbiamo perso.

Come si puo’ fare per conservare i denti e le gengive sane?


Molto semplice: Come prima regola bisogna capire che mantenere la  bocca sana e pulita è fondamentale e facile! La semplice consuetudine di lavarsi i denti, pulire la lingua, il palato e l’interno delle guancie, seguire corrette abitudini alimentari e sottoporsi a regolamentari visite odontoiatriche, garantiscono la prevenzione della maggior parte dei problemi del cavo orale.
Attenzione pero’ sebbene molte persone si lavino i denti regolarmente, non è detto che lo facciano nel modo giusto e con i corretti ausili, per esempio  molte persone dimenticano di pulire gli spazi interdentali (con il filo interdentale, scovolini, idropulsori) e purtroppo ancora in molti non si sottopongono ai periodici controlli che i medici dentisti raccomandano: una visita dentistica almeno ogni 6 mesi. Andare dal dentista solo quando si ha male è troppo tardi e, ricordate che i medici dentisti non si occupano solo dei denti, ma controllano tutto il cavo orale, anche la lingua, il palato, le gengive, le articolazioni della bocca e tutti i tessuti presenti, un buon odontoiatra è in grado di consigliarvi anche in caso di problemi posturali e ortopedici.
A seguito di quanto accennato sopra, quello che con maggiore impegno bisogna fare è di evitare la formazione di depositi calcarei sui denti: il famigerato tartaro. Ogni dentista o igienista dentale e’ in grado di sgretolare il tartaro dai  denti, utilizzando le vibrazioni di uno strumento chiamato ablatore del tartaro e di curare ogni tipo di patologia gengivale, ma come dice la regola, ognuno e’ il primo medico di se stesso e, quindi un’adeguata ed attenta cura quotidiana della propria bocca è la principale strategia per evitare  i problemi ai denti e alle gengive. Le vostre armi principali sono lo spazzolino da denti manuale | lo spazzolino da denti elettrico | un buon dentifricio | il filo interdentale | il pulisci lingua | il colluttorio.

Cos e' la placca?


La placca dentale è un sottile strato di batteri che si appiccica sulla superficie dentali. I batteri della placca dentale si nutrono dei residui di cibo, digerendo gli zuccheri in acidi, i quali a loro volta vanno ad intaccare lo smalto dentale.
Perché lo spazzolamento dei denti?
Spazzolare la dentatura, tutti i giorni, dopo ogni pasto, ma almeno per 3 volte al giorno  e dedicarsi alla pulizia degli spazi  tra i denti è importante per rimuove la placca. Nel caso in cui la placca non venga rimossa, continuera’ ad accumularsi, nutrendosi dei residui di cibo non rimossi e favorendo la carie e le malattie gengivali.


Perché la placca causa la carie dei denti?


I rimasugli dei cibi contenenti zucchero e amidi, sono alla base della catena nutritiva dei microbi presenti nella placca batterica, questi microrganismi mangiano i residui alimentari e producono come scarti gli acidi nocivi per lo smalto dentale. La capacita’ della placca di aderire ai denti fa si che  questi acidi restino a stretto contatto con i denti, se non vengono rimossi tramite la pulizia dentale e restano a lungo sullo smalto dentale, lo intaccheranno fino a generare la cavità cariogena.

la placca può provocare anche le malattie gengivali?


La placca dentale trascurata, si trasforma in tartaro, che si deposita sul bordo gengivale del dente; all’interno della struttura del tartaro continueranno a vivere i batteri (come i micro organismi in un corallo) e la placca sottostante al tartaro continuera’ a rilasciare le sostanze irritanti che provocano l’infiammazione gengivale.  Se questa situazione infiammatoria diventasse cronica (continua e perenne) le gengive inizieranno a gonfiarsi, diventeranno iperemiche e  tenderanno a staccarsi dai denti: lo spazio che si formera’ e’ definito tasca gengivale, che  diventera’ a sua volta una colonia batterica in continua crescita, provocando ulteriori infiammazioni e stati dolorosi. Se questa antipatica malattia gengivale non venisse tempestivamente curata dal medico dentista, portera’ ad un ulteriore stato degenerativo della patologia gengivale, fino a contagiare i legamenti parodontali e causare un atrofia dell’osso mascellare o mandibolare: ai denti verra’ a mancare l’opportuno sostegno,e quasi sicuramente avverra’ la perdita degli elementi dentali (la piorrea).
La parodontopatia, conosciuta volgarmente come la piorrea dentale, e’ la principale causa della perdita dei denti in età adulta, e puo’ portare a cure odontoiatriche per applicare scheletriti dentali, ponti, impianti dentali, dentiere.

Come prevenire la piorrea?


Importante e fondamentale, e’ pulire la placca ed i residui di cibo dai denti, eviteremo alle gengive di irritarsi e gonfiarsi. Se necessario, bisogna far rimuovere il tartaro dal dentista o dall’igenista. I professionisti potranno anche valutare lo stato di salute generale della bocca, individuando eventuali traumi masticatori o la mancanza di qualche dente, cause che possono anch’esse causare le malattie parodontali. É importante sapere che una scorretta masticazione o la mancanza di qualche dente, possono danneggiare i tessuti di sostegno dei denti esistenti, che sottoposti ad un lavoro eccessivo si affaticheranno e si ammaleranno. Ribadiamo l’importanza della prevenzione dentale, e dei regolari controlli periodici dal dentista.

Come individuare una malattia gengivale?


Le gengiviti si manifestano con gengive gonfie, arrosate e sanguinanti. Di solito ci si allarma nel notare che durante lo spazzolamento o la pulizia interdentale il sanguinamento aumenta, e di conseguenza si spazzolano i denti  in maniera meno decisa o si smette proprio di farlo. É  invece importante spazzolare i denti  regolarmente ed efficacemente per diminuire la carica batterica e contrastare l’infiammazione in corso, ed e’ meglio sottoporsi immediatamente ad una visita da uno odontoiatra specializzato. 

Che tipo di spazzolino da denti e' meglio usare?


Chiedete sempre consiglio al vostro dentista o all’igienista dentale, vi indicheranno quello più adatto alla situazione del vostro apparato masticatorio. Comunque, gli adulti dovrebbero usare uno spazzolino da denti di misura media con setole in nylon e punte arrotondate. La testina dello spazzolino da denti deve avere dimensioni che consentono di raggiungere e lavare tutte le zone della bocca e, tutte le faccette dei denti: vestibolari(verso le guance) linguali ( verso la Lingua) palatali (verso il palato) occusali (verso il cielo o il pavimento) specie nelle zone posteriori dove spazzolare i denti  può essere piu’ difficoltoso. Per i bambini vanno bene gli stessi spazzolini ma devono avere la testina più piccola con lo stesso tipo di setole. Per i piu’ piccini esistono spazzolini molto morbidi e piccolissimi, di solito reperibile nelle farmacie di zona.
Il mercato attuale offre diversi tipi  di spazzolini, molte dei quali sono indicati per esigenze specifiche. Ad  esempio, chi ha i denti sensibili e le gengive delicate puo’ acquistare uno spazzolino con setole molto morbide. Ci sono anche spazzolini con la testina dello spazzolino  molto piccola ideati per pulire i denti storti o irregolari.
Ampia considerazione è  dedicata dalle aziende di materiale dentale anche per chi trova difficile impugnare lo spazzolino, basti pensare a pazienti per esempio, che soffrono del morbo di Parkinson o altri tipi di disabilità invalidante. Per questi casi sono disponibili degli spazzolini con manici più grandi e con testine angolate.

Consulta anche le linee guida del ministero della salute

Quando va sostituito lo spazzolino da denti?

Gli spazzolini consumati non puliscono bene i denti, anzi possono nuocere alle gengive. É consigliato passare ad un nuovo spazzolino ogni 2-3 mesi o appena notiamo che le setole sono usurate, quando hanno perso la loro forma originale o si sono sformate.
Quanto sopra vale anche per le testine degli spazzolini elettrici e per gli scovolini interdentali

Come si lavano i denti?


Lo spazzolamento dentale toglie la placca e le rimanenze del cibo dalle zone interne, esterne e masticanti dei denti.
Il metodo per la rimozione della placca:

  • Collocare la testina dello spazzolino sui denti e poi inclinare le punte delle setole orientandole verso il colletto gengivale, con un’inclinazione di 45 gradi.
  • Trasmettere allo spazzolino da denti piccoli movimenti rotatori, per svariate volte, e ripetere l’azione su tutti le superfici di ciascun dente.
  • Spazzolare con cura ogni superficie esterna di tutti i  denti, per ambedue le arcate dentali, arcata dentale superiore ed inferiore.
  • Fare la stessa cosa e con lo stesso metodo di spazzolamento per tutte le superfici interne dei denti. Particolare attenzione va dedicata ai solchi dentali delle superfici masticatorie,  le superfici masticatorie dei denti sono un punto molto delicato dal punto di vista cariogeno.
     
  • Il tallone d’achille della corretta igiene orale, e’ la capacita’ di pulire le superfici dietro i denti frontali, i dentisti consigliano di inclinare lo spazzolino verticalmente ed effettuare piccoli movimenti circolari con le setole.
  • Per avere un’alito fresco, spazzolare e pulire anche la lingua | palato| interno delle guance, una bocca e’ pulita se avremo rimosso gli odiati batteri.

Quante volte al giorno devo lavare i denti?

Il minimo di volte consigliato dai medici dentisti ed igienisti dentali e’ di 2 volte al giorno, sarebbe meglio dopo ogni pasto, indipendentemente dalla quantita’ di cibo consumata, quindi fanno testo anche gli spuntini e le merendine. Spazzolare la dentatura generosamente e con criterio ogni volta che si consumano dolci e cibi contenenti molto zucchero. Preferibilmente, salvo consigli del dentista, utilizzare un dentifricio al fluoro.

Come pulire lo spazio interdentale?


Il miglior metodo consiste nell’utilizzare il filo interdentale. Facendo molta  attenzione a non ferire la papilla gengivale (protuberanza gengivale tra dente e dente) fate passare tra i denti il filo interdentale per rimuove la placca e i frammenti  di cibo tra i denti, aree dove lo spazzolino non arriva. Il dentista di fiducia o igienista la possono addestrare alla corretta tecnica d’uso del filo interdentale.
Questi consigli potrebbero aiutare:
Arrotolare intorno alle dita almeno 50 centimetri di filo interdentale.
La parte di filo che viene passato in ogni spazio dentale deve essere man mano sostituit. Per evitare di sporcare i denti invece di pulirli, le sezioni gia’ utilizzate andranno arrotolate su un dito, cosi’ avrete  sempre una sezione pulita senza dover sostituire l’intero pezzo di filo interdentale.
tenete fermo il filo per la pulizia dei denti tra pollice ed indice di entrambe le mani, con 5 cm di filo ben teso tra  loro. Applicate movimento di oscillazione ( come il movimento della culla) per inserire il filo tra i denti. Attenzione a non inserire con un colpo netto il filo interdentale, causereste una ferita alla gengiva.
Quando il filo sara’ sul margine gengivale, curvatelo a forma di C attorno al dente.
Tenendo il filo in tensione e sempre a contatto con il dente, fatelo scorrere sul lato del dente, curandovi  di tenere il filo alla larga dalle gengive. Ripetere l’operazione, appoggiando il filo contro il dente opposto.
Non dimenticatevi di passare il filo interdentale anche nella parte più lontana dell’ultimo dente posteriore.
Iniziate dai denti superiori da sinistra a destra, poi passate all’arcata inferiore.
E’ molto importante pulire i bordi delle corone, ponti ed impianti endossei. Questa pulizia dentale potra’ risultare scomoda e difficile utilizzando un filo interdentale tradizionale, meglio servirsi di fili interdentali aappositamenti creati,come i super floss o le forcelle per il filo interdentale.

Le gengive sanguinano passando il filo interdentale


Potra’ capitare che le gengive sanguino o che siano un pochino doloranti per i primi giorni che si utilizza il filo interdentale, questa situazione dovrebbe sparire quando la placca e i frammenti di tartaro saranno stati rimossi dagli spazi interdentali. Se il sanguinamento non dovesse cessare, consulti il suo  medico dentista. Il sanguinamento gengivale potrebbe indicare che lei non sta usando il filo interdentale correttamente o che denti e gengive necessitano di una pulizia professionale più approfondita da parte del dentista o dell’igienista.

Cosa fare se non riesco ad usare il filo interdentale?


Usare una forcella tendifilo oppure un altro dispositivo per la pulizia interdentale. Il mercato dell’igiene orale offre dei piccoli spazzolini interdentali, chiamati scovolini che si utilizzano per rimuovere la placca tra i denti e sotto ponti o capsule dentali. I dentisti e gli igienisti spesso li consigliano proprio ai portatori di protesi dentarie di vari tipi, e quasi sempre a chi ha gli impianti dentali in titanio, per l’uso di questi ausili di pulizia dentale e’ meglio farsi le spiegare dal professionista come utilizzarli correttamente.

Come funzionano gli spazzolini elettrici?


Gli spazzolini elettrici hanno spesso delle testine rotanti o vibranti, che imprimono una forte azione pulente richiedendo solo piccoli movimenti da parte di coloro che li utilizzano.

Lo spazzolino elettrico pulisce meglio?


Prove cliniche dimostrano che un buon spazzolino elettrico e’ piu’ efficace nel rimuovere la placca. Gli spazzolini elettrici sono decisamente utili per i disabili e gli anziani o per chi e’ talmente pigro da non riuscire ad impegnarsi nel corretto modo di lavarsi i denti.
Gli spazzolini elettrici possono inoltre essere efficaci nei bambini, ed essi potrebbero essere più inclini a spazzolarsi i denti regolarmente per la novità ed il divertimento di usare uno spazzolino elettrico. Ne parli con il suo dentista o igienista per chiedere se l’uso di uno spazzolino elettrico potrebbe giovarle.

L' idropulsore serve?


L’idropulsore dentale e’ un getto d’acqua che rimuove cibo e residui dai denti. Ultimamente sono in commercio dei veri e propri idromassaggi dentali, miscelano aria ed acqua formando delle micro bolle che oltre a detergere i denti, effettuano un vero e proprio massaggio alle gengive rivitalizzandole. Questi irrigatori dentali sono utilissimi per i portatori di apparecchi ortodontici | ponti fissi |impianti|.


Che dentifricio e’ meglio usare?


Al di là dei dentifrici adatti a tutta la famiglia, esistono diversi alti tipi di dentifricio per denti, anche  per esigenze speciali. Queste paste dentifrice includono i dentifricio antitartaro, dentifricio per denti sensibili, dentifricio per sbiancare i denti, dentifricio per gengive delicate, dentifricio al fluoro, dentifricio per denti crepati, dentifricio per fumatori, dentifricio medicamentoso, dentifricio per bambini. I dentifrici detti  a protezione totale hanno ingredienti che alleviano le gengiviti, rinfrescano l’alito, sono contro il tartaro e la placca, e si possono trovare in pasta o dentifricio al gel.
Il dentifricio sbiancante, e molto efficacie nel rimuovere le macchie sui denti, conferendo ai denti un’effetto brillante, ma non sono in grado di modificare il naturale colore dei dentidei denti, per sbiancare i denti in profondita’ e’ meglio rivolgersi ai dentisti.
E’ interessante sapere che il dentifricio per bambini ha come caratteristica principale il  basso contenuto di fluoro rispetto ai dentifrici per adulti, perche’ il fluoro in alte dosi potrebbe essere tossico. riducendo le dosi di fluoro contenute nel dentifricio per bambini si ha maggior sicurezza, visto che i bambini hanno la tendenza a ingoiare  il dentifricio, e  l’eccessiva ingestione di fluoro sarebbe rischiosa.
Per garantirsi una dentatura sana, una bocca fresca e pulita bisogna usare prodotti dentali seri e di buona marca. Chiedete sempre un consiglio al dentista ed igienista, saranno lieti d’aiutarvi a salvare i denti.

Quindi meglio un dentifricio al fluoro?


Certo! Il fluoro protegge i denti, riducendo la formazione della carie in qualsiasi eta’.

Quanto dentifricio usare?


É sufficiente una quantità grande approssimativamente quanto mezza testina dello spazzolino. Per i bambini  meglio una quantità di dentifricio pari a un terzo delle setole dello spazzolino.

Il collutorio va usato?


I collutori sono erroneamente utilizzati solo per rinfrescare l’alito. Il dentista potra’ darle utili indicazioni riguardo vari tipi di coluttorio, esistono colluttorio antinfiammatorio, colluttorio per antitartaro, colluttorio pos intervento chirurgico, colluttorio alla clorexidina, colluttorio per il mal di gola, colluttorio per le tasche gengivali, colluttorio per l’alito cattivo e collutorio al fluoro. Se lei, da sempre usa prodotti per rinfrescare l’alito, consulti il suo dentista. L’alito cattivo può essere il indice di problemi di salute orale o generale, così come di problemi di carie dentale o infiammazioni gengivali.
Il collutorio al fluoro può aiutare nella prevenzione della carie. Il medico dentista potrebbe consigliare anche l’uso di un collutorio antibatterico per aiutare a contrastare la formazione  della placca e a ridurre la gengivite, la malattia delle gengive.

Controllare come si mangia aiuta?


Non e’ la quantità di zuccheri consumati che provoca le carie, ma la frequenza con la quale questo viene masticato. Ricordati che servono circa quaranta minuti perché la saliva annulli gli acidi prodotti dalla masticazione degli zuccheri. É fondamentale per prevenire la carie dei denti  ridurre il numero di contatti acidi, assumendo gli zuccheri solamente durante i pasti.
 

Come mi comporto se ho uno scheletrito o una dentiera?


Bisogna aver cura delle protesi dentali quanto curiamo i denti naturali. Residui di cibo possono rimanere bloccati  tra i bordi delle protesi mobili, o nei ganci dello scheletrato dentale e marcire. Pulite  le protesi dentali  con uno spazzolino  da protesi mobile e con del sapone per piatti liquido (avendo cura di sciacquarle bene). Durante le fasi di pulizia delle dentiere, state sempre su un lavandino pieno d’acqua, cosi’ che non possano rompersi cadendo incidentalmente.


Se ho degli impianti dentali ?


É molto importante seguire i consigli del suo dentista o del chirurgo maxillofacciale, sicuramente le avranno detto come curare l’igiene degli impianti dentali, comunque e’ necessario, dopo la chirurgia assicurarsi gli impianti in titanio inseriti nell’osso, vengano puliti costantemente e con metodo, per prevenire malattie alle gengive e possibili infezioni e potrebbero causare il rigetto dell’impianto dentale.

Seguendo queste semplici regole, sarete in grado di conservare la bocca sana, pulita, e fresca: e con uno splendido sorriso.

  1. Spazzolare i denti  almeno due volte al giorno con un dentifricio al fluoro.
  2. Ridurre i dolci, le bevande zuccherate e gli snack.
  3. Usate uno spazzolino di grandezza media o uno spazzolino elettrico di qualita’.
  4. Utilizzare uno spazzolino con setole medio dure, ne esistono anche per gli spazzolini elettricio.
  5. Utilizzate una giusta quantità di dentifricio.
  6. Attenetevi ai giusti movimenti rotanti se utilizzate uno spazzolino da denti manuale, se utilizzate uno spazzolino elettrico seguite le istruzioni.
  7. Lo spazzolino da denti va sostituito ogni 2 o 3 mesi.
  8. Utilizzate il filo interdentale o altri strumenti specifici per la pulizia interdentale.
  9. Andate dal dentista per una visita di controllo almeno una volta all’anno,  avrete sicuramente meno bisogno di cure se il dentista potra’individuare tempestivamente i piccoli problemi dentali al loro insorgere, e oltre ad evitarvi inutili sofferenze ne godrete anche nel portafoglio. Ricordatevi che il dentista costa caro solo se avete tante cure da fare, diversamente e’ il medico che costa meno e molte volte non vi fa pagare nemmeno la visita.

 


La buona salute dentale dipende da te.

 

Continua
Carrello spesa  Altro
0 prodotti ... è vuoto
 
corriere_espresso_a_solo_5_euro_verde 
consigli_del_dentista_online
centri_assistenza_autorizzati_oral_b_braun
Soddisfatti o rimborsati
Consegna Gratis  

consegna_gratuita

 
Feedback  
Il 12/01/2016 teti ha scritto:
ottimo...
Il 13/10/2015 Pasqualina ha scritto:
Ho acquistato un mese fa su consiglio del mio igienista lo spazzolino elettrico Oral B Pro 4000 Cros...
Il 10/10/2015 Ignazio Giuseppe ha scritto:
Massima serietÓ e professionalitÓ spedizione molto veloce prezzi molto competitivi....
 
I più venduti  
Oral B Braun Professional Care OxyJet Center + 3000 idropulsore con spazzolinoOral B Braun Professional Care OxyJet Center + 3000 idropulsore con spazzolino
Braun Oral B Professional Care Oxyjet Center 3000 anteprima su spazzolinodadenti.com€ 190.00
€ 170.00

Oral B Professional Care 3000 con TriZone inclusaOral B Professional Care 3000 con TriZone inclusa
Oral B Braun ProfessionalCare 3000 spazzolino da denti elettrico D20.555.3€ 119.90
€ 75.00

Oral B Braun Micro Pulse Floss Action testine di ricambioOral B Braun Micro Pulse Floss Action testine di ricambio
micro pulse refil Ŕ la testina pi¨ evoluta ed efficace€ 18.00
€ 17.00

04. WaterPik 100 Ultra Dental Water Jet WP100 idropulsore per famiglia
05. idropulsore dentale Oral B Braun OxyJet md20 ProfessionalCare
06. Oral B Braun Precision Clean ricambio spazzolino elettrico testine
07. Oral-B 3D White X3 Testine di Ricambio per Spazzolino Elettrico
08. Idropulsore Oral B Braun 6500 WaterJet professionalcare md16u
09. Oral B 3k kids refill | 3 testine Bambini
10. Oral B Braun Sensitive Extra Soft spazzolino gengive sensibili
 
Recensioni  Altro
Oral B Braun Professional Care 2000
Contenta dell'acquisto!!-
Consegna puntuale ed imballaggio imp ..

5 su 5 Stelle!
 
 
 

spazzolini_da_denti_elettrici_ricaricabili_oral_b

INFO
Chi Siamo
Privacy
Acquisti aziendali
Condizioni e Diritti
Spedizioni e Consegna
ASSISTENZA
Garanzia Sui Prodotti
Diritto di Recesso
Rendere un prodotto difettoso
Contattaci
Reclami
CLIENTI
I Tuoi Ordini
I Tuoi Dati
Ticket
RMA
Copyright © 2008 - 2020 Spazzolinodadenti.com - Sede Legale: Via Brasile 25/b - 20815 Cogliate (MB) - Telefono: +39-0362-33.38.30 - P.I. 05812880960 - C.F. BRSNRC69B17B300Z - REA MB 1852208
Web Marketing & Engineering by ENPLIN.IT
 
  Guarda i video illustrativi dei prodotti Spazzolinodadenti!